Consigli per gli Esami

esami universitari - consigli per gli esami

Superato l’impatto con il mondo universitario, arriva il momento di fare i conti con tanti interrogativi…..

“Come districarsi tra lezioni, libri, appunti e dispense? Come preparare un’esame universitario senza farsi prendere dall’ansia e senza accumulare carichi di studio e lavoro eccessivo quando manca una settimana dalla data dell’appello?”

Se da un lato l’università permette di avere più tempo libero rispetto al liceo per gestire e organizzare lo studio, dall’altro questa stessa libertà rischia di farci adagiare e rilassare fino a pochi giorni prima dell’esame.
In realtà non esiste un metodo di studio universale e delle regole che valgano per tutti, ma quello che vorremmo tentare di fare in questo spazio è fornirvi qualche suggerimento per rendere un po’ più semplice l’approccio con le prime prove universitarie. Ecco cosa vi suggeriamo:

–   Frequentate le lezioni e prendete più appunti possibili: stando attenti in aula e studiando gli argomenti affrontati a lezione, avrete già compiuto oltre metà del lavoro. Se non siete particolarmente bravi nel prendere appunti, fateveli passare da qualcuno che riesce a scriverli in maniera più completa e inoltre approfondite soprattutto gli argomenti trattati a lezione;

–   Cercate di informarvi sulle domande e sugli argomenti che vengono maggiormente richiesti durante l’esame da chi l’ha già affrontato;

–   Dopo aver dato una prima lettura e un primo studio superficiale al materiale, potete confrontarvi con i compagni e studiare in gruppo, per capire su cosa siete ancora carenti e aiutarsi a vicenda;

–   Chiedete spiegazioni ulteriori e delucidazioni su eventuali dubbi ai professori durante l’orario di ricevimento;

–   Non rinchiudetevi in casa per troppe ore a studiare, ma concedetevi degli spazi di svago e relax ogni giorno, per poter poi ricominciare ad affrontare lo studio con la mente fresca e lucida, senza farvi vincere dallo stress;

–   Il giorno dell’esame non fate svanire tutti gli sforzi fin’ora fatti lasciandovi prendere dall’ansia e dalla paura, cercate di  conservare la calma e di allontanare il pensiero che più vi attanaglia, cioè di non essere abbastanza preparati. Ed inoltre anche se la prova non sta prendendo la piega desiderata, non perdetevi d’animo, fate un lungo respiro e continuate cercando di fare quanto meglio possibile (una sorpresa può essere sempre dietro l’angolo);

–   Senza minare quella che è la vostra personalità e il modo di vestire, non sapendo spesso chi si ha di fronte è utile adottare un look che sia il più sobrio e distinto possibile, evitando di dare una sbagliata prima impressione (soprattutto con i vecchi baroni delle università);

Seguire questi consigli vi potrà risultare sicuramente utile, ma ci teniamo a precisare che la preparazione di un esame, è ogni volta un film a se. Quindi adeguarsi ed essere flessibili alle situazioni e alle circostanze che vi si prospettano è indubbiamente il punto di partenza principale. Ma quello che ci sentiamo di dirvi incondizionatamente per lo sperato lieto fine è che non deve mai mancare un’adeguata e in certi casi capillare “ organizzazione dello studio”.

Buona sessione a tutti…